Molti di voi sicuramente conoscono il tablet prodotto da Amazon, il Kindle Fire. Da quando la società americana ha deciso di entrare in questo competitivo mercato “dell’era post pc”, ha sempre puntato più sui contenuti che sui mezzi per usufruirne

 

Jeff Bezos, CEO di Amazon, ha confermato quello che molti addetti del settore e anche diversi investitori, sospettavano da tempo; Amazon produce i propri tablet in perdita non generando alcun profitto dalla loro vendita.

Queste le parole di Bezos in un’intervista rilasciata alla BBC:

“Vendiamo i nostri Kindle al prezzo di produzione, al nostro costo, così siamo in pari con l’hardware”

Tralasciando il fatto che con questa strategia se non vendi fino all’ultimo tablet non sei in pari ma in perdita, l’intenzione di Amazon è di applicare un prezzo davvero basso per il proprio hardware in modo da diffondere più facilmente quanti più dispositivi possibili e poi guadagnare attraverso la vendita di contenuti multimediali, come libri, film e giochi.

“Il nostro scopo è quello di fare soldi quando l’utente utilizza il Kindle, non quando lo compra”

Secondo voi questa strategia di mercato scelta da Amazon è corretta e può portare dei benefici per l’azienda di Bezos?

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone