Chi ha intenzione di acquistare il nuovo iPad mini quando verrà lanciato, avrà il piacere di trovare il suo assistente vocale, ovvero Siri. Coloro che possiedono un iPad 2, anche se hanno installato sul proprio device iOS 6, purtroppo dovranno farne a meno.

Tuttavia, potrebbe essere un segno che Apple utilizzerà il suo tablet di seconda generazione, come prodotto economico entry level. Se così, l’iPad 2, resterà probabilmente nella gamma di prodotti Apple fino al prossimo modello, che verrà rilasciato il prossimo anno.

Se si confronta l’iPad mini, con l’iPad 2, le differenze non si fermano solo a Siri. Al di fuori di uno schermo più grande da parte di iPad 2, tutte le specifiche sono a favore dell’iPad mini. La risoluzione dello schermo dell’iPad mini, è la stessa dell’iPad 2, ma con una dimensione del display più piccola, e una densità di pixel per pollice maggiore rispetto al modello precedente (162 ppi per l’iPad mini, contro 132 ppi dell’iPad 2). Sebbene la differenza sia di soli 30 ppi, per coloro che l’hanno visto, quei 30 ppi fanno la differenza.

In conclusione, possiamo dire che l’iPad 2 rispetto all’iPad mini ha un processore più lento, e non ha Siri.
Non si riesce però a capire per quale motivo non sia possibile utilizzare sul tablet Apple di seconda generazione l’assistente vocale made in Cupertino……

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone