Apple crea ed installa un Software Lock sui Mac di nuova generazione, in modo tale da impedirne la riparazione di terze parti.

Software Lock, Blocco, Riparazioni, Mac

A causa della legge sul Diritto alla riparazione, che richiederebbe ai produttori di dispositivi di rendere disponibili al pubblico parti da poter riparare, strumenti, guide sulla facilitazione alla riparazione, ed un software diagnostico, Apple sta continuando a combattere questa novità.

Per affondare il colpo di grazie, l’azienda di Cupertino sta includendo de blocchi software, chiamati Software Lock, che impediranno efficacemente la riparazione indipendente e di terze parti, intanto sui nuovi MacBook Pro 2018, come confermano dei documenti interni Apple ottenuti dalla fonte.

Il nuovo sistema renderà il computer “non operativo”, a meno che non venga eseguito un software proprietario come “configurazione di sistema”., che Apple stessa può fornire.

Kyle Wiens, ovvero il CEO del famoso sito di riparazione iFixit, ha confermato a Motherboard che al momento c’è un fiorente mercato indipendente per le riparazioni dei MacBook, e che questa mossa minaccia molte piccole imprese e, in futuro, potrebbe avere un impatto sui distretti scolastici, che spesso devono riparare i computer usati direttamente all’interno delle aule scolastiche, dato che non tutti vivono vicino ad un Apple Store, o ad un fornitore di servizi autorizzato da Apple.

In sostanza, Apple sta facendo terra bruciata attorno a se, per impedire che questa legge continui ad essere messa in atto.

Fammi sapere la tua! Commenta sui Social di AppleZein! La tua opinione è importante per me!

Non hai ancora la mia App? Che aspetti? Scaricala! È GRATIS! http://bit.ly/iAppZein

ISCRIVITI al mio Canale YouTube UFFICIALE! http://bit.ly/2ekhCrr

Cerchi prodotti tecnologici a Metà Prezzo? Ecco il mio Mercatino: https://goo.gl/oqZeQj

Seguimi su Telegram: https://telegram.me/applezein

Seguimi su Twitter: http://bit.ly/2ejZpWf

Seguimi su Facebook: http://bit.ly/2ehAeFh

Seguimi su Instagram: https://goo.gl/fNmRMl

[via]

Share.

Comments are closed.