Sono passati solo pochi giorni dal lancio della nuova applicazione di Google Maps, ma sembra che quest’ultima presenta già problemi seri.

Secondo l’Independent Centre for Privacy Protection Schleswig-Holstein di Germania, sembra che la nuova applicazione di Google violi le leggi europee riguardo il trattamento dei dati personali.

Come sicuramente avrete notato, quando installate per la prima volta l’applicazione, vi viene chiesto se volete abilitare il servizio di localizzazione per aiutare Google a correggere le mappe dove è necessario. Questi dati, dovrebbero essere inviati a Google in forma anonima, ma sembra che questo non accade. Sembra che i dati inviati a Google, sono strettamente personali e permetterebbero di individuare precisamente dove si trova una specifica persona mentre utilizza l’applicazione di Google.

Questo, ovviamente, viola le leggi Europee che tutelano la privacy dato che, per consentire una cosa del genere, l’utente dovrebbe essere avvisato ma sembra che l’applicazione abbia già un opzione di Default che permette questo.

Ora Google, dovrà rispondere di questa opzione aggiunta all’interno dell’applicazione e dovrebbe cercare di risolvere il problema il prima possibile.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone