Apple sta cercando il modo di sfruttare l’energia solare per poter alimentare iPhone ed iPad. Questa ricerca iniziata nel 2008, forse è vicina alla conclusione.

6a0120a5580826970c017c3743d45c970b-800wi

 

Apple e il team R&D hanno indicato, in una relazione, un nuovo materiale chiamato grafene e sono fiduciosi sul poterlo integrare al più presto su iPhone ed iPad.

Un nuovo rapporto pubblicato dalla MIT Technology Review ha dichiarato che “Anche se il progetto accenna solo a possibili pannelli solari, dimostra che il grafene potrebbe essere considerato un candidato per l’uso nelle cosiddette celle solari di terza generazione. Le celle in silicio di oggi hanno un limite di efficienza teorico di circa il 30 per cento, le celle solari in grafene invece, potrebbero avere un limite teorico di oltre il 60 per cento“.

A Bruxelles, un progetto sul grafene, guidato dal Prof. Kinaret Jari della Chalmers University of Technology di Goteborg, è stato uno dei progetti vincitori del concorso UE Technologies, ricevendo un finanziamento di un miliardo di dollari.

Il grafene è il materiale più sottile conosciuto, nonché un conduttore elettrico migliore del rame e almeno cento volte più resistente dell’acciaio. Inoltre è stato segnalato all’inizio di quest’anno che, i ricercatori del MIT, hanno sviluppato un nuovo tipo di cella fotovoltaica basata su fogli di grafene flessibile, ricoperti di uno strato di nanofili.

I ricercatori del MIT hanno affermato che “Il grafene può essere applicato su vetro o plastica“, che è esattamente ciò che il brevetto di Apple ha suggerito.

La possibilità di prolungare la batteria di un iPhone o iPad, senza esaurirla, è il motivo per il quale questa tecnologia è così importante per i futuri iDevices.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone