Secondo un recente report del Wall Street Journal, Apple ha da poco acquisito una piccola e giovane startup chiamata WiFiSLAM

20130325-114005.jpg

La compagnia, che esiste da soli due anni, è altamente specializzata nella programmazione e progettazione di mappe per luoghi al chiuso, che è qualcosa che Google ha iniziato a fare con Google Maps già da tempo.

Da quando Apple ha introdotto con iOS 6 la nuova app Mappe, dati gli scarsi e deludenti risultati iniziali, ha continuamente cercato di migliorarne la qualità e l’efficienza. L’acquisizione di WiFiSLAM può quindi essere letta in tal senso, ovvero offrire un nuovo miglioramento per il servizio cartografico made in Cupertino.
Apple ha pagato circa 20 milioni di dollari per concludere l’acquisto della giovane e promettente startup con sede a Palo Alto; un’azienda molto piccola, costituita da 4 fondatori e 2 dipendenti. Piccola si, ma evidentemente molto capace e promettente tanto da attirare l’attenzione delll’azienda fondata da Jobs.
Quale sorprese riserverà questa operazione? Solo il tempo potrà darci una risposta

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone