Doug Engelbart, l’uomo che ha inventato il mouse e la tecnologia che è alla base delle nostre abitudini quotidiane di gioco e lavoro con i pc, i mac e tutti gli altri device informatici, si è purtroppo spento all’età di 88 anni

Doug Engelbart

La sua morte, giunta per un’insufficienza renale acuta, è stata la fine della lunga battaglia che lo ha visto lottare strenuamente contro la malattia di Alzheimer. Uomo visionario, già nel 1950, quando ancora i dati erano trasferiti su schede perforate, egli aveva previsto un futuro ricco di innovazione, dove le persone avrebbero potuto scambiarsi informazioni e risolvere problemi fino ad allora insoluti grazie all’ausilio dei computer. Nel 1960 sviluppò la tecnologia, che poi fu brevettata 10 anni dopo nel 1970, alla base del mouse. In quel periodo questo fondamentale accessorio dell’industria informatica era costituito da un involucro esterno in legno che andava a ricoprire due ruote metalliche e da un indicatore di posizione XY per un sistema di visualizzazione.

Curtis R. Carlson, CEO di SRI International, l’azienda per la quale Doug Engelbart aveva lavorato, ha dichiarato quanto segue:

“Ci mancherà tremendamente la presenza di Doug, la sua simpatia, la sua personalità ed il suo genio creativo. Quello che ha fatto è stato rivoluzionario e ha segnato le vite di tutte le generazioni a venire. Chiunque in questo momento usa un mouse e si gode le potenzialità di un personal computer deve sentirsi in profondo debito con lui”

Riposa in pace Doug Engelbart, e grazie di tutto.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone