Apple ha annunciato che alcune sostanze chimiche, ritenute pericolose per la salute dei lavoratori, verranno eliminate durante l’assemblaggio di iPhone e iPad.

ch

 

Cinque mesi dopo le petizioni dei gruppi di controllo del lavoro cinesi e americani verso Apple per indagare l’uso di materiali potenzialmente pericolosi nel suo processo di assemblaggio di iPhone e iPad, la società ha annunciato che farà delle modifiche che vieteranno l’uso di almeno due sostanze chimiche: il benzene e il n-esano, che sono legati rispettivamente a lukemia e danni ai nervi. Dopo aver condotto uno studio di quattro mesi, Apple dice che ha stabilito che non vi erano prove che suggerivano che queste sostanze chimiche rappresentavano una minaccia per i lavoratori  durante l’assemblaggio dei suoi dispositivi in ventidue fabbriche, ma ha annunciato che avrebbe preso misure per garantire che non sarebbe diventato un problema in futuro. A tal fine, sia benzene e n-esano sono stati banditi dalla linea di montaggio.

Lisa Jackson ha pubblicato una lettera sul sito della Apple che spiega la decisione di rimuovere queste tossine dal processo di assemblaggio e continuo impegno dell’azienda ad eliminare prodotti chimici nocivi.

[via]


Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone