Walmart ha deciso di non prendere parte al progetto di Apple Pay, in primis perché stanno progettando un proprio sistema di pagamenti mobile e secondo per le commissioni troppo elevate.

w

 

Walmart è uno dei numerosi rivenditori di alto profilo che appartengono a MCX, un consorzio di dettaglianti che hanno collaborato insieme per creare il proprio servizio di pagamenti mobili chiamato CurrentC. A causa di questo impegno, il rivenditore big-box ha optato contro di supporto di Apple Pay nei suoi negozi. Un nuovo rapporto offre un altro motivo per cui non hanno aderito ad Apple Pay: le spese di transazione della carta di credito sono troppo elevate.

Secondp Re / code Walmart “non accetterà mai Apple Pay”, in quanto Wal-Mart è convinto che le tasse che i commercianti sono tenuti a pagare alle banche quando una carta di credito viene strisciata nei loro negozi sono troppo alte. Nel frattempo, CurrentC di MCX ha opzioni di pagamento che portano le tasse più basse rispetto ad acquisti con carta di credito.

“Dal momento che Apple Pay supporta Visa e MasterCard, Walmart e altri rivenditori MCX ritengono che il servizio di pagamenti basati su iPhone abbiamo costi di transizioni troppo elevati,” afferma Re / code. “CurrentC , d’altra parte, favorisce le operazioni finanziate da schede-store di marca o di un collegamento con conto corrente di un cliente. Ognuno dei quali portano onorari inferiori ad acquisti con carta di credito”

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone