Bloomberg riporta che un procuratore distrettuale di Manhattan ha criticato il nuovo sistema di crittografia introdotto da Apple, andrebbe contro la sicurezza pubblica.

n

 

In un’intervista di questa settimana, il funzionario del governo ha chiamato “un problema di sicurezza pubblica ” il nuovo sistema di crittografia introdotto da Apple.

Apple Inc. (AAPL) e Google Inc. (GOOG) dovrebbero essere legalmente tenuti a dare l’accesso della polizia ai dati dei clienti necessari per indagare sui crimini, ha detto il procuratore della contea di New York… i governi federali e statali dovrebbero considerare di cambiare le leggi che vietano a smartphone, tablet e altri dispositivi di essere “sigillati da forze dell’ordine”, ha detto oggi il procuratore distrettuale di Manhattan Cyrus Vance in un’intervista ad una conferenza cybersecurity a New York.

L’anno scorso altri funzionari del governo hanno criticato la politica di Apple sulla crittografia dei dati degli utenti, tra cui le dichiarazioni fatte da Eric Holder e dal direttore dell’FBI James Comey nel mese di settembre. Apple ha pubblicato una lettera aperta sulla privacy dell’Amministratore Delegato a fianco di un sito web aggiornato dedicato a presentare la politica di Apple sulla privacy degli utenti e dei dati riguardanti le richieste del governo di informazioni. Nelle politiche di aggiornamento, Apple ha precisato che gran parte dei dati di un utente in iOS 8 sono criptati e non accessibili da essa o dalle forze dell’ordine.

Come verrà risolta questa questione? Secondo voi è giusto che anche se c’è di mezzo un delitto o un crimine la polizia non possa in alcun modo accedere ai dati di un iPhone o Mac per poter magari risolvere il caso?

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone