Il WSJ sostiene che la crescente presenza di Apple in Israele è focalizzata sull’espansione della capacità di progettazione di chip della società, riferendo di aver assunto la maggior parte dei dipendenti locali di una società di progettazione di chip.

v

 

“Le Acquisizioni israeliani di Apple e la sua espansione mostrano che la società sta diventando sempre più indipendente sul livello di chip, dove una volta si doveva affidare a fornitori esterni”, ha detto Shlomo Gradman, presidente della Semiconductor Club.

Come vi abbiamo già riferito Tim Cook proprio in questi giorni è in visita in Israele dove è accompagnata da Johny Srouji.

Non è un segreto che le attività di Apple in Israele fino ad oggi si sono concentrate sulla progettazione di chip e la R & S. I suoi nuovi uffici a Herzliya si trovano vicino al Anobit, lo specialista NAND flash chip che Apple ha acquisito nel 2011. I nuovi uffici sono tenuti a ospitare tra 600 e 1200 dipendenti. Apple ha centinaia di dipendenti, molti dei quali specializzati in sviluppo di chip nel centro R & D a Haifa.

Cook si è già incontrato con il presidente Reuven Rivlin e si aspetta anche di incontrare l’ex presidente Shimon Peres durante il suo soggiorno nel paese.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone