T-Mobile ha aggiunto Apple Music all’elenco dei servizi di streaming di musica, un vantaggio per gli abbonati che esclude tali servizi dal conteggio contro le protezioni di dati mensili.

T-Mobile aggiunge Apple Music all'elenco dei servizi di streaming gratis

I clienti devono essere iscritti ad uno dei piani Simply Choice della società, che costano tra 50 e 80 dollari al mese per utente. Music Freedom prima ha debuttato nel giugno 2014 e si è gradualmente ampliato per coprire una serie di servizi come Beatport, Pandora, Rdio, Spotify, Google Play Music, SoundCloud, e SiriusXM.

T-Mobile ha annunciato separatamente un accordo in cui chiunque acquisti un iPhone 6 per 15 dollari al mese attraverso il suo Jump!, su richiesta il programma sarà in grado di eseguire l’aggiornamento al dispositivo di prossima generazione di Apple gratuitamente dopo la negoziazione del loro vecchio modello.

In particolare, l’accordo scade dopo il Labor Day. Apple ospita in genere un evento iPhone ai primi di settembre, con il lancio di nuovi modelli nel corso del mese. Quest’anno Apple si dice possa lanciare un iPhone 6s e 6s Plus.

Apple Music ha debuttato il 30 giugno, mentre il primo turno di abbonati sono nel bel mezzo di una prova gratuita di tre mesi, entro ottobre Apple inizierà a ricevere il pagamento di 10 dollari al mese per utente, o 15 dollari al mese per un piano famiglia di sei utenti.

[via]

Share.

Comments are closed.

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone