Ormai è chiaro che le aziende Americane ed Europee preferiscono affidare l’assemblaggio dei propri dispositivi alle aziende del lontano Oriente, dove i costi sono contenuti e non ci sono molte leggi sul salario, quindi è molto ambito dalle compagnie intenzionate a mantenere i costi di produzione bassi.

CNN ha di recente scritto un articolo intitolato “Apple ha l’obbligo di aiutare l’America a risolverne i problemi”. Eccovi una citazione:

“Per quanto riguarda gli affari Apple non ha nessun interesse nel trasferire le catene di montaggio dalla Foxconn ad altre aziende americane, i costi si innalzerebbero a dismisura e Apple diventerebbe poco competitiva. Ma questo significherebbe rifiutarsi dall’aiutare l’America a risolvere i propri problemi e sarebbe inammissibile. ”

The Loop ribatte affermando che:
“Apple non ha l’obbligo di provvedere ai problemi dell’America, paga le tasse e dato che è un’azienda così importante ne paga sicuramente molte. Apple non è beneficenza, non deve agire in base alle esigenze dello stato. Apple ha solo una responsabilità: rendere i soldi ai propri azionisti. ”

Sarebbe davvero un’aiuto non trascurabile se sul denaro prevalesse lo spirito patriottico, ma affermare che Apple è obbligata verso lo stato sembra un po’ eccessivo.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone