Nel mese di Giugno il New York Times aveva riportato la notizia che Facebook avesse intenzione di migliorare notevolmente la sua app ufficiale per iOS riscrivendone ex novo il codice; sembra che per raggiungere questo scopo l’azienda di Zuckerberg si stia avvalendo dell’aiuto di molti ex-dipendenti Appple

Come molti di voi sapranno l’applicazione di Facebook per iOS non garantisce un’esperienza d’uso fluida e piacevole: l’app spesso rallenta, crasha o a volte non parte proprio. Il motivo sarebbe dovuto al fatto che l’intera applicazione è scritta in un linguaggio Objective C alimentato da un browser web embeded chiamato “web.view”. L’unica soluzione risiede nel riscrivere completamente ex nove il codice del programma, al fine di migliorarne velocità e stabilità.

A proposito Bloomberg riporta la notizia che entro un paio di mesi uscirà una nuova versione di Facebook per iOS che presenterà lo stesso aspetto ma codice di programmazione completamente diverso; una nuova versione, anche dal punto di vista grafico dovrebbe invece arrivare nei primi mesi del 2013.

Interessante notare che dietro tutto questo si dovrebbe nascondere il lavoro di un gruppo di ex-dipendenti Apple

Ecco le parole di Bloomberg a riguardo:

“Questo team  Apple ha principalmente focalizzato il proprio lavoro nel ricostruire l’applicazione di Facebook per iPhone, duramente criticata per la propria lentezza. Una release iniziale dovrebbe essere annunciata entro i prossimi 2 mesi, mentre una versione completamente rinnovata anche dal punto di vista grafico sarà lanciata l’anno prossimo.”

l team di sviluppo sembra composto dai seguenti ex-impiegati di Apple: Mike Matas, Greg Novick, Tim Omernick, Chris Tremblay e Scott Godson.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone