Qualche giorno fa, vi avevamo riportato la notizia che Apple aveva tagliato gli orari di lavoro di molti dipendenti part-time degli Apple Store con conseguente licenziamento di molti dipendenti. Oggi arriva la notizia che il nuovo Vice Presidente di Apple Retail John Browett , si assume tutte le colpe.

Ecco cosa scrive a riguardo il Dow Jones Newswires:

In stretta comunicazione con i leadership team degli store, il vice presidente senior del retail, lo stesso John Browett che ha preso le redini dei negozi Apple ad aprile, ha affermato che la società stava sperimentando una nuova formula per lo staff dei suoi store, cosa che ha portato al taglio delle ore di lavoro per alcuni impiegati e a personale insufficiente in determinate location. Ciò è accaduto per alcune settimane; poi la società ha deciso di tornare al vecchio sistema, sperando così di risolvere i problemi.
Browett ha quindi istruito i leadership team perché spiegassero agli impiegati che “abbiamo fatto casini” secondo due persone a conoscenza dei fatti che, tra l’altro, hanno anche circoscritto la questione alle sole turnazioni: nessuno sarebbe stato licenziato. Ha voluto infatti che gli impiegati sapessero delle nuove assunzioni in corso.
Apple ha quindi fatto una parziale retromarcia. “Fare questi cambiamenti è stato un errore, per questo stiamo ripristinando l’organizzazione precedente” ha affermato il portavoce Apple Kristin Huguet. “I nostri impiegati sono il nostro patrimonio più grande; sono quelli che forniscono il servizio di fama mondiale che i nostri clienti meritano.”

Pare che ora i manager stiano contattando personalmente le vittime degli abusi e che stiano organizzando dei meeting per scusarsi, spiegare l’errore e tornare ai vecchi ritmi.
[via]
Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone