Una documentazione segreta recentemente scoperta, rivela una Apple Card creata da Steve Jobs, già nel lontano 2004.

Apple Card, Steve Jobs

Apple ha annunciato a marzo la sua Apple Card, ovvero la prima carta di credito marchiata mela morsicata con l’estrazione del cashback giornaliero, come ricompensa per chi effettua acquisti proprio con la stessa carta, nei negozi Apple, ma non solo.

Non molti sanno però, che Apple stava già lavorando ad un progetto simile nel lontano 2004, anzi, a dirla tutta fu l’ex CEO, creatore e fondatore a pensarsi, ovvero Steve Jobs. L’ex direttore creativo di Apple infatti, Ken Segall, rivela che Apple non è estranea all’idea della carta di credito. Infatti, nel 2004, Steve Jobs stava lavorando proprio ad un servizio simile per iTunes, che avrebbe permesso di spendere soldi tramite la carta, per ottenere punti da spendere per musica totalmente gratuita.

I clienti avrebbero guadato degli “iPoints” per ogni acquisto fatto fisicamente, da spendere in musica gratis su iTunes, ed in futuro anche su contenuti come Film e Serie TV, se solo la cosa fosse andata in porto.

Segall ha recentemente condiviso questo suo lavoro creativo iniziale sulla carta di credito Apple del 2004, tramite un post sul suo blog personale, rivelando anche degli slogan davvero particolari, come ad esempio “Compra dei palloncini, ed ascolta i Zeppelin” o “Acquista un rossetto, ed ascolta i Kiss”.

È interessante notare come Apple abbia lavorato con Mastercard su questo progetto del 2004. La Apple Card 2019, lanciata questa estate, è anche in partnership con Mastercard e la Goldman Sachs. Segall sostiene che la carta del 2004 non è mai stata realizzata perché Apple non poteva negoziare i termini che voleva proprio con Mastercard.

La nuova Apple Card è stata un successo a sorpresa già l’indomani dell’evento di marzo, ed è incentrata sulle transazioni contactless di Apple Pay che utilizziamo quotidianamente con iPhone ed Apple Watch, rivelando anche una carta di credito fisica in titanio.

In sostanza, quando si effettuano transazioni tramite Apple Card ed Apple Pay, i clienti guadagnano il 2% di cashback giornaliero. La carta fisica premia con l’1% di cashback, mentre gli acquisti effettuati in Apple Store, al momento dell’acquisto di prodotti o servizi hardware, permettono un guadagno del 3% sempre in cashback.

In fine, vi dico che la Apple Card sarà disponibile negli Stati Uniti entro la fine dell’estate.

Insomma, un’idea creata e migliorata nel tempo?

Fammi sapere la tua! Commenta sui Social di AppleZein! La tua opinione è importante per me!

Non hai ancora la mia App? Che aspetti? Scaricala! È GRATIS! http://bit.ly/iAppZein

ISCRIVITI al mio Canale YouTube UFFICIALE! http://bit.ly/2ekhCrr

Cerchi prodotti tecnologici a Metà Prezzo? Ecco il mio Mercatino: https://goo.gl/oqZeQj

Seguimi su Telegram: https://telegram.me/applezein

Seguimi su Twitter: http://bit.ly/2ejZpWf

Seguimi su Facebook: http://bit.ly/2ehAeFh

Seguimi su Instagram: https://goo.gl/fNmRMl

[via]

Share.

Comments are closed.