Oggi le pandemie passano anche dallo smartphone, ed ecco Plague Inc. tornare l’app più scaricata per iOS.

Coronavirus, Cina, Plague

Con l’importanza che hanno raggiunto di smartphone, ma più in generale tutti i dispositivi mobile, nella vita quotidiana di miliardi di persone in tutto il mondo non poteva mancare la reazione tecnologica legata all’attuale emergenza sanitaria. La recente paura del Coronavirus ha fatto impennare le vendite di Plague Inc., arrivando ad essere l’app più scaricata per i dispositivi iOS in Cina, Usa e Italia.

Il tremendo stato di paura causato dal nuovo Coronavirus (un virus cugino della famosa SARS di qualche anno fa) che ha iniziato a propagarsi dalla popolosa città cinese di Wuhan, ha riportato gli amanti di mobile gaming ad acquistare lo strategico di Ndemic Creations dopo anni dalla sua prima uscita. Infatti la prima release di Plague Inc. fu nel lontano 2012, inizialmente disponibile solo per il sistema operativo di Apple.

Si potrebbe dire che il punto di forza di Plague Inc. per distinguersi dalla maggior parte dei videogames della sua categoria sia una sorta di velato aspetto perverso, per cui il giocatore è assolutamente indenne da buonismo. Gli sviluppatori di Ndemic Creations sono stati molto abili ed ingegnosi nel decidere di ribaltare completamente le regole del gioco che sono sempre andate per la maggiore, portando l’utente ad immedesimarsi in un classico supereroe che vince contro ogni delinquente incallito e porta in salvo l’umanità intera da solo.

Mutando completamente questo paradigma del bene che vince su tutto, la persona che gioca a Plague Inc. ha come obiettivo la totale e metodica eliminazione di ogni singolo individuo sulla faccia della Terra per mezzo di una terribile malattia letale debitamente propagata in ogni dove. Cade proprio a fagiolo in quest’epoca in cui c’è sempre più consapevolezza sull’importanza di alcuni batteri, come il Lactobacillus rhamnosus per l’equilibrio del sistema immunitario ma anche il più famoso Escherichia coli, che compongono il microbiota intestinale (più noto come “flora batterica”) utile a difenderci dagli agenti patogeni.

Come prima cosa Plague Inc. richiede di selezionare il tipo di epidemia che si desidera controllare, scelta inizialmente limitata ai soli batteri ma che si può estendere con l’avanzare dei livelli. Ogni agente patogeno presenta caratteristiche diverse che condizionano direttamente la sessione di gioco, come l’aggressività del virus, le mutazioni genetiche ecc… contraddistinguendo questo gioco per un gameplay piuttosto breve per la mutevolezza dello scenario. Ecco che si può procedere con lo stabilire il luogo di partenza della diffusione epidemica (tutt’altro che casuale, ma quello più adatto per clima, concentrazione di popolazione ecc…), i sintomi provocati ed il comportamento del codice genetico sotto l’influenza del virus indotto.

Il giocatore non si deve limitare a fare l’osservatore dello sviluppo dei suoi piani diabolici, ma deve costantemente monitorare le statistiche e, di conseguenza, capire come meglio potenziare la malattia e far attenzione a premere il più rapidamente possibile sulle bolle che appaiono sui luoghi infetti: ne va della acquisizione di punti DNA bonus.

Ma l’informatica offre anche tanto di utile e poco discutibile, come l’hotspot istantaneo su iPhone che facilita la vita ai possessori del Melafonino bisognosi di connettere più devices in situazioni molto particolari.

Fammi sapere la tua! Commenta sui vari Social Network di AppleZein! La tua opinione è importante per me!

Non hai ancora la mia App? Che aspetti? Scaricala per iPhone ed iPad! È GRATIS! http://bit.ly/iAppZein

ISCRIVITI al mio Canale YouTube UFFICIALE! http://bit.ly/2ekhCrr

Entra a far parte della grande famiglia di AppleZein, acquistando anche tu una maglietta, felpa o tazza con il nostro logo http://bit.ly/2IkYcz1

Seguimi su Telegram: https://telegram.me/applezein

Seguimi su Twitter: http://bit.ly/2ejZpWf

Seguimi su Facebook: http://bit.ly/2ehAeFh

Segui AppleZein su Instagram: https://goo.gl/fNmRMl

Segui ME su Instagram: http://bit.ly/313R9Bs

Share.

Comments are closed.