AppleZein.net

iPhone 13, le prime cose da sapere per sfruttare al meglio il potenziale Apple

La famiglia Apple si allarga e il nuovo arrivato è un concentrato di novità, tra schermi più luminosi, due telecamere e una batteria che dura più a lungo.

Parliamo naturalmente del nuovo iPhone13 e 13 Mini, presentati durante la diretta dell’evento annuale “California Streaming”, avvenuto online a causa delle restrizioni sanitarie. Per gli amanti della mela non sarà certo complesso abituarsi al nuovo dispositivo, ma per chi decide di acquistare un iPhone per la prima volta potrebbe essere più complesso. Infatti, il passaggio tra sistema Android e iOS non è dei più immediati. In questo articolo vedremo quindi qualche consiglio per chi vuole entrare nel mondo Apple.

iPhone 13, tutte le novità

I due modelli di base, iPhone 13 e 13 Mini, sono entrambi simili al modello precedente, con schermi rispettivamente di 6,1 e 5,4 pollici e due fotocamere posizionate in diagonale. Il notch è più piccolo e meno invasivo e i sensori sono da 12 MP, muniti di stabilizzazione dell’immagine e modalità cinematica. Anche l’autonomia ha subito un miglioramento, per il Mini si aggira a 1,5 ore in più rispetto al modello precedente, mentre per la versione standard circa 2,5 ore in più. Il prezzo di partenza è, rispettivamente, di 699 dollari e 799. Naturalmente a questi due modelli si aggiungono altre novità e, naturalmente, anche i top di gamma, ovvero iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max. La distinzione dipende dalla presenza di ProMotion, la frequenza di aggiornamento adattiva che può raggiungere 120 Hz, allineando quindi Apple alla concorrenza Android.

Le tecnologie uniche di Apple

Non esiste un modo per apprendere in fretta come sfruttare tutte le funzionalità dell’iPhone, soprattutto se si è neofiti. È importante però iniziare a conoscere le tecnologie che lo contraddistinguono dal sistema Android.

iCloud

Il modo migliore per sfruttare al meglio l’iPhone consiste nel sincronizzare i file con iCloud, ovvero un servizio che permette l’archiviazione dei dati presenti sui dispositivi, dai contatti alla musica e le foto. In questo modo tutti i dati vengono sincronizzati automaticamente su tutti i device associati al proprio ID Apple. L’iCloud si può attivare e associare al proprio account durante la prima accensione del proprio iPhone, durante la configurazione iniziale.

Sicurezza
Iniziamo dicendo che i sistemi Apple sono particolarmente celebri per il loro livello di sicurezza, ma è possibile avere un controllo maggiore su alcune delle specifiche presenti nello smartphone scegliendo di installare un’app in grado di proteggere il device da eventuali minacce. Ecco perché è molto utile informarsi fin da subito sui migliori antivirus gratis per iPhone, seguendo le indicazioni degli esperti di settore. Ricordiamo poi che i dispositivi Apple contengono una funzionalità di codifica per proteggere i dati degli utenti e possono abilitare l’inizializzazione da remoto nel caso di smarrimento o furto del dispositivo.

Apple Pay

Se si possiede un iPhone dal modello 6 in su, si può sfruttare il servizio per i pagamenti wireless, un sistema che non condivide mai i dati della carta durante la transazione. In questo modo è impossibile per i malintenzionati rubare i nostri dati o clonare la carta di credito.

Siri e comandi

Infine, come non citare l’assistente vocale di Apple, Siri, che con l’avvento di iOS 12 è stata migliorata ulteriormente e permette di creare azioni rapide tramite l’app Comandi. Si tratta di una funzionalità estremamente utile poiché personalizzabile e versatile.