Arriva il primissimo caso documentato di un iPhone XS Max esploso all’interno della tasca del suo proprietario.

iPhone XS Max, Esplode, Tasca

Un uomo dell’Ohio sta pensando di avviare un’azione legale contro Apple, dopo che il suo iPhone XS Max di appena 3 settimane, è esploso all’interno della sua tasca.

J. Hillard riporta che il suo iPhone XS Max ha iniziato ad emettere uno strano odore prima che sentisse un forte calore in tasca. Alla fine ha ottenuto un nuovo dispositivo da Apple, oltre ad ustioni sulle natiche.

Uno smartphone da ben 1,200$ USA dovrebbe funzionare per almeno qualche anno, ma per Hillard non è stato così.

L’incidente è avvenuto il 12 dicembre durante la pausa pranzo a lavoro, e il cliente fu subito attratto da uno strano odore, seguito da una rapida sensazione di bruciore all’interno della tasca. Il fumo ha iniziato a riversarsi al di fuori dei pantaloni poco dopo.

Sarei dovuto uscire dalla stanza, dato che c’era anche una donna in pausa con me. Sono corso alla sala riunioni dove mi sono tolto le scarpe e i pantaloni il più velocemente possibile.

Un VP della nostra azienda ha spento il fuoco proveniente dallo smartphone con un estintore.

Hillard dice che è rimasto con un buco nei pantaloni, l’estintore spruzzato su tutti i vestiti e le scarpe, ed varie bruciature nella regione dei glutei. Per non parlare dell’aver inalato parecchio fumo tossico.

Poco più tardi, sempre quel giorno, Hillard ha portato il suo iPhone XS Max, insieme alla sua custodia, nel suo Apple Store locale. Ha spiegato l’incidente ad un manager, che ha subito scaricato il caso ad un tecnico senior.

Un team addetto alla sicurezza Apple ha poi esaminato il suo dispositivo, portandolo nel retro del negozio. La ragazzo è stato comunicato di dover lasciare lo smartphone per eseguire una sostituzione completa del prodotto, ma sembra che Hillard non volesse separarsi dal suo XS Max per qualche strano motivo, quindi ha lasciato il negozio senza alcuna sostituzione.

In seguito chiamò AppleCare per ulteriore assistenza ed andò a visitare il suo medico per un controllo e per l’emissione di una documentazione dettagliata dei danni fisici subiti.

Hillard riferisce di aver parlato con uno specialista senior del dipartimento di sicurezza Apple, che ha documentato nuovamente l’incidente. Dopo aver inviato le foto del suo dispositivo e degli indumenti danneggiati, gli è stato offerto nuovamente uno smartphone.

Hillard non ritiene che questo sia un “rimedio accettabile” per concludere al meglio l’incidente. Vuole anche che Apple ripaghi le scarpe, gli indumenti danneggiati, ed anche i danni fisici procuratosi.

Sembra proprio che l’utente sia intenzionato ad avviare un’azione legale nei confronti di Apple, per ricevere un risarcimento completo.

Avreste fatto la stessa cosa? Io, forse, si!

Fammi sapere la tua! Commenta sui Social di AppleZein! La tua opinione è importante per me!

Non hai ancora la mia App? Che aspetti? Scaricala! È GRATIS! http://bit.ly/iAppZein

ISCRIVITI al mio Canale YouTube UFFICIALE! http://bit.ly/2ekhCrr

Cerchi prodotti tecnologici a Metà Prezzo? Ecco il mio Mercatino: https://goo.gl/oqZeQj

Seguimi su Telegram: https://telegram.me/applezein

Seguimi su Twitter: http://bit.ly/2ejZpWf

Seguimi su Facebook: http://bit.ly/2ehAeFh

Seguimi su Instagram: https://goo.gl/fNmRMl

[via]

Share.

Comments are closed.